Tuareg
Agricantus — Tuareg
Release date : Jun. 02, 1996
Label : CNI
Tracklist:
  1. Ummiri
  2. Hala Hala
  3. Ljuljuten (tin.zawatine)
  4. Com'u ventu
  5. Carizzi r'amuri (es souk)
  6. Azalai
  7. Tuareg
  8. Disiu
  9. Caruvana 'i sali
  10. U coni coni
  11. Dune

Share

facebooktwittergoogle plus

Tuareg rappresenta il riconoscimento ufficiale di Agricantus nella compagine della world music italiana, europea e, successivamente, internazionale.

Registrato parzialmente nel deserto del Mali è una trasposizione poetica sul tema del nomadismo con una ricerca su sonorità ed ambientazioni evocative di paesaggi, uomini e donne del deserto sahariano.

Il disco ha avuto importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali. ricordiamo fra tutti la targa Tenco 1996 per il miglio album in dialetto, il premio Augusto Daolio come opera più sensibile ai temi sociali per il 1996, ed il Premio Italiano per la Musica sempre del 1996 come migliore gruppo di musica di frontiera.

Formazione

Toni Acquaviva
batteria – percussioni – campionamenti – tastiere – voce

Antonio Corrado
chitarra synth in “Tuareg”

Mario Crispi
flauti arcaici – campionamenti – tastiere

Giuseppe Panzeca
mandolini – tardint

Mario Rivera
basso – campionamenti – voce

Rosie Wiederkehr
tastiere – voce

Ospiti

Giovanni Alfeo
percussioni in “Tuareg”

Boughilda
Canto tamachek

Buda’
Imzad

Bob Callero
basso stick a 12 corde in “Disiu”

Aldo De Scalzi
suoni elettronici – tastiere in “Com’u ventu” e “Disiu”

Pivio
suoni elettronici – tastiere in “Com’u ventu” e “Disiu”
tastiere aggiuntive in “Carovana ‘i sali” e “Ljuljuten (Tin-Zawatine)”

Zakaria Yahaia
parlato in “Tuareg”

Arrangiamenti

“Com’u ventu”, “Disiu”:  Pivio – Aldo De Scalzi “Trancendental”
“Carizzi r’amuri (Es-Souk)”:  Robi Colella – Ricky Mazzamauro “Upanishad”

Registrato a

Alassal Studio – Kidal (Mali)
Funnaco Studio – Roma da Kico Fusco
Missaggi di Dentrix
Produzione Ludos 1996
LUDOS – LDL850

Riconoscimenti

Premio Tenco 1996 come miglior disco nell’ambito della musica etnica
Premio Augusto Daolio 1996 come gruppo musicale impegnato sulla solidarieta’
Premio Italiano della Musica 1996 come miglior gruppo nell’ambito della musica di frontiera