GDM – Agricantus – Turnari Guido FestineseAgricantus: Turnari

Release Details


Genre :
Label :
Country :
Format : ,
Date : 1 luglio 2014

Share

facebooktwittergoogle plus

Agricantus Recensioni – 2014

Agricantus
Turnari
C.N.I. MUSIC

L'ultimo avvistamento è stato al concerto del 1° maggio. Prima c'era stato un silenzio discografico di diversi anni, ma che lasciava preludere a qualche ulteriore tappa di un viaggio iniziato nell'ormai archeologico 1979. Chi segue con attenzione le vicende della world music italiana in libera declinazione meridionale avrà notato che la vocalist di Agricantus è cambiata: adesso c'è in formazione Federica Zammarchi, cantante sopraffina che arriva da esperienze ben diverse dal folk progressivo: dai bordi del jazz e del rock. Poco male, perché in Turnari Zammarchi sfoggia una voce che più classicamente Agricantus non si potrebbe nelle timbriche, con tanto di approccio "yodelizzante" applicato alla densa materia ritmica che, parecchi anni fa, conquistò i cuori critici del mondo anglosassone. Un traguardo che non molti gruppi italiani del genere hanno potuto tagliare. Turnari, raccontano gli Agricantus, è da intendersi sia come "ritorno" sia come "nuovo inizio". In formazione ora ci sono gli "storici" Mario Crispi e Mario Rivera, con Giuseppe Grassi alle mandole, e Giovanni Lo Cascio alle percussioni etniche. Ma a caratterizzare un suono "pan-etnico" che risulta immediatamente riconoscibile fin dall'iniziale "Qanat" provvedono anche amici di vecchia data: a partire dal duo ligure Pivio e Aldo De Scalzi, a chitarre e sintetizzatori. E che gioia riascoltare il violino elettrico di Enzo Rao, che avevamo un po' perso di vista.

Guido Festinese

vai all'articolo originale



Leave us a comment


Comments are closed.